martedì 17 novembre 2015

Giacomo il Partigiano che Fucilò Mussolini



il partigiano Bruno Lonati: fucilò Benito Mussolini

Addio all'ex partigiano Bruno Giovanni Lonati, noto durante la Resistenza con il nome di battaglia di «Giacomo», commissario politico della 101a Brigata Garibaldi, che 21 anni fa si assunse la responsabilità di aver fucilato Benito Mussolini. Lonati è morto nella sua casa di Brescia all'età di 94 anni. L'annuncio della scomparsa è stato dato all'Adnkronos dalla sua famiglia, dopo il funerale che si è svolto stamani nella chiesa bresciana di Sant'Angela Merici. Nel 1994 Lonati pubblicò il libro «Quel 28 aprile. Mussolini e Claretta: la verità» (Mursia editore) in cui rivelò di essere stato lui l'autore dell'uccisione del dittatore fascista il 28 aprile 1945, poco dopo le ore 11, in una stradina a Bonzanigo di Mezzegra, sul lago di Como, nell'ambito di una missione segreta diretta dall'agente segreto inglese John Maccaroni, detto «il capitano John», ufficiale dello Special Operations Executive (Soe). Da allora la sua testimonianza ha fatto versare fiumi di inchiostro, perchè smentiva la versione ufficiale secondo cui ad uccidere Mussolini fu il partigiano comunista Walter Audisio, nome di battaglia Colonnello Valerio, con i compagni Michele Moretti e Aldo Lampredi.

Lo scopo della missione, nel racconto di Lonati, sarebbe stato quello di impedire la diffusione del contenuto del presunto carteggio tra Winston Churchill e Mussolini, recuperandolo e sopprimendo il duce e la sua amante Claretta Petacci, essendo quest'ultima perfettamente informata sull'esistenza dei rapporti con lo statista britannico. Il «carteggio Churchill-Mussolini» non poté essere recuperato, ma, dopo aver effettuato alcune foto ai cadaveri, l'agente inglese, avrebbe concordato il silenzio di Lonati e dei due partigiani superstiti per altri cinquant'anni. Per tale motivo Lonati avrebbe scritto il suo memoriale solo nel 1994. Nel 2002 il giornalista e storico Luciano Garibaldi confermò con nuovi particolari la versione di Lonati pubblicando il libro «La pista inglese. Chi uccise Mussolini e la Petacci» (Ares). Nato a Legnano il 3 giugno 1921, dal 1936 al 1956 Lonati ha lavorato alla Franco Tosi; in questo periodo sono compresi il servizio militare e la successiva attività partigiana in Valle Olona e poi a Milano. Fu commissario politico della 101a Brigata Garibaldi e comandante di una divisione partigiana formata da tre brigate operanti nel capoluogo lombardo. Trasferitosi a Torino nel 1958, ha poi ricoperto incarichi dirigenziali alla Fiat.

Dopo il 1980 ha diretto a Bari un'importante società metalmeccanica; è stato poi consulente industriale e ha scritto diversi libri di carattere tecnico. Dopo la pensione Lonati si stabilì a Brescia.

LEGGI ANCHE 

LE BUFFONATE SU MUSSOLINI


DANNI SESSUALI PER LE SCELTE DI MUSSOLINI


QUESTA E' LA NIPOTE

.



Sono Web Designer, Web Master e Blogger, creo siti internet e blog personalizzati
 a prezzi modici e ben indicizzati. 
Studio e realizzo i vostri banner pubblicitari con foto e clip animate. 
Mi diletto alla creazione di loghi per negozi , aziende, studi professionali,
 campagne di marketing e vendite promozionali.

MIO SITO  :  http://www.cipiri.com/



FAI VOLARE LA FANTASIA 
NON FARTI RUBARE IL TEMPO
 I TUOI SOGNI DIVENTANO REALTA'
 OGNI DESIDERIO SARA' REALIZZATO 
IL TUO FUTURO E' ADESSO .

MUNDIMAGO


.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Elenco blog AMICI

Zodiaco e Amore

ruscello

piove - cascata