loading...

martedì 16 aprile 2019

Pronto Polizia, Facebook e Instagram non funzionano

Pronto Polizia, Facebook e Instagram non funzionano

 Utenti disperati chiamano la polizia per il down

Ha qualcosa di profondamente incredibile eppure è successo davvero! 
E a certificarlo e riportalo in Italia è stato il Quotidiano. 
La dipendenza da social ha raggiunto livelli interessanti. 
Soprattutto dal punto di vista sociogico. 
Ne sanno qualcosa i poliziotti neozelandesi e australiani dopo il “Down day” di oggi 15-04-2019.

Facebook, Instagram e Whatsapp hanno creato parecchi problemi agli utenti che per ore non hanno potuto utilizzare i loro social preferiti. L’unico network di condivisione disponibile era Twitter, proprio qui l’azienda di Zuckerberg ha fatto sapere con un post:

«Stiamo cercando di risolvere il problema il prima possibile, ma vi possiamo dire che non abbiamo subito un attacco informatico». Sempre su Twitter i poliziotti della Nuova Zelanda e dell’Australia hanno invitato le persone a non chiamare
 il numero delle emergenze per risolvere i loro problemi “social”.

Ecco il tweet di un dipartimento di polizia di Canterbury: «Lo sappiamo, il nostro profilo Facebook e quello Instagram non hanno funzionato in queste ore. Purtroppo però non possiamo fare nulla perché, lo sapete, loro sono in America e noi siamo la Polizia. 
Quindi per favore non chiamateci per questo motivo».

Panico anche in Australia tra gli utenti ma, come ha spiegato al Daily Mail Australia l’ufficio stampa della polizia, nessun cittadino ha chiamato fortunatamente il numero delle emergenze.

Questo tweet degli agenti si è stato soltanto uno scherzo: «Sappiamo che Facebook e Instagram non funzionano. Per favore non chiamateci per farcelo sapere»



.

 I TUOI SOGNI DIVENTANO REALTA'
 OGNI DESIDERIO SARA' REALIZZATO 
IL TUO FUTURO E' ADESSO 
entra in
MUNDIMAGO

 I TUOI SOGNI DIVENTANO REALTA'   OGNI DESIDERIO SARA' REALIZZATO   IL TUO FUTURO E' ADESSO   entra in  MUNDIMAGO

.

Mi occupo di Creare le vostre pagine Responsive, 
disegnare loghi e marchi.
Posso realizzare biglietti da visita, 
personalizzare banner e clip animate.
Fornisco supporto e consulenza per realizzare Siti Internet,
 blog personalizzati e pagine Social.
Servizio rivolto a Privati, Aziende, Agenzie, Enti, 
Associazioni e Liberi Professionisti.


MIO SITO  :

Mi occupo di Creare le vostre pagine Responsive,   disegnare loghi e marchi.  Posso realizzare biglietti da visita,   personalizzare banner e clip animate.  Fornisco supporto e consulenza per realizzare Siti Internet,   blog personalizzati e pagine Social.  Servizio rivolto a Privati, Aziende, Agenzie, Enti,   Associazioni e Liberi Professionisti.
.

venerdì 12 aprile 2019

mercoledì 3 aprile 2019

New York, 8 Banconote su 10 Contaminate da Cocaina

New York, 8 banconote su 10  sono contaminate da cocaina


Dalla droga alle feci: ecco quanto sono sporchi i soldi. Sono migliaia i batteri
che si annidano nelle banconote e uno studio americano ha scoperto di tutto
New York, 8 banconote su 10
sono contaminate da cocaina

Forse la cosa più inquietante è quell’80 per cento dei dollari che circolano nella Grande Mela spolverati di cocaina, ovvero otto banconote su dieci. Non manca la morfina, la metanfetamina, l’anfetamina, l’eroina e una vasta gamma di sostanze stupefacenti veicolate dai soldi. E del resto, passando al setaccio la filigrana delle banconote, indagini simili a livello europeo hanno denunciato in passato una percentuale di soldi contaminati ancora più alta (anche perché la carta moneta viene arrotolata e utilizzata per sniffare molte sostanze). Ma il denaro non si limita ad avere contatti con la droga e raccoglie di tutto, dai batteri più di nicchia a frammenti di Dna animale, feci, urina, passando per una vasta gamma di tracce di cibo, tanto da poter intuire, a seconda della zona di New York dove è concentrato, cosa mangia la gente. 

Grani di Coca in una banconota da un dollaro. La cocaina cloridrato è molto stabile. Si lega strettamente all'inchiostro in valuta cartacea . Quindi la maggior parte degli americani maneggia la cocaina ogni giorno della propria vita.

Grani di Coca in una banconota da un dollaro.
La cocaina cloridrato è molto stabile. 
Si lega strettamente all'inchiostro in valuta cartacea . 
Quindi la maggior parte degli americani 
maneggia la cocaina ogni giorno della propria vita. 


I soldi parlano di noi
Ce lo dice uno studio promosso dalla New York University che non è il primo nel suo genere e che cerca di capire attraverso le banconote la velocità di trasmissione delle patologie, come vive la gente, cosa mangia e molte altre cose. Già perché i soldi raccontano moltissimo di noi esseri umani e in molti casi non raccontano cose edificanti. 

Un mondo sporco
Cosa c’è infatti che circola con maggior velocità del denaro? Passa di mano in mano, in modo virale, centinaia, migliaia di volte, senza sorta di pregiudizio, di mano in mano, raccogliendo storie, materiali, testimonianze silenziose nei frammenti che vi rimangono appiccicati. E racconta tanto della società, delle malattie e dell’umanità che lo utilizza. Sul fronte batteri e virus sono stati trovati per esempio il propionibacterium acnes e lo streptococcus oralis, ma non mancano anche virus e batteri più comuni, come la salmonella e l’Escherichia coli. Per fortuna raramente le malattie vengono trasmesse attraverso i soldi, ma talvolta accade anche questo. Per questo motivo si stanno progettando nel mondo banconote in materiali meno friendly rispetto ai batteri, come la plastica, già introdotta nei soldi canadesi. Giova sempre ricordarsi però che i soldi sono sporchi, molto sporchi, anche quando vengono guadagnati onestamente. E questo perché viviamo in un mondo sporco. 

Pecunia olet
Insomma pecunia olet e questo tema ha attirato molti esperti degli ambiti più differenti. Nel 2009 i soldi per esempio sono stati tracciati e usati per predire la diffusione dell’influenza suina, i sociologi li usano per studiare le abitudini di vita e gastronomiche delle persone o la velocità di circolazione dei batteri. Tanto che è nato un sito dal nome Where's George? che traccia le banconote per carpire segreti di ogni tipo e osservare il mondo in tutte le sue angolazioni. Where's George?, fa infatti parte di un progetto che segna la circolazione geografica della valuta cartacea statunitense. La sua popolarità ha portato all'istituzione di altri siti web che tracciano il percorso delle banconote, come EuroBillTracker. Il sito americano conta ormai un ammontare significativo di banconote registrate, per un valore di più di 1 miliardo di dollari 
e la maggior parte sono tagli da 1 o da 20 dollari, i più diffusi.



.

 I TUOI SOGNI DIVENTANO REALTA'
 OGNI DESIDERIO SARA' REALIZZATO 
IL TUO FUTURO E' ADESSO 
entra in
MUNDIMAGO

 I TUOI SOGNI DIVENTANO REALTA'   OGNI DESIDERIO SARA' REALIZZATO   IL TUO FUTURO E' ADESSO   entra in  MUNDIMAGO

.

Mi occupo di Creare le vostre pagine Responsive, 
disegnare loghi e marchi.
Posso realizzare biglietti da visita, 
personalizzare banner e clip animate.
Fornisco supporto e consulenza per realizzare Siti Internet,
 blog personalizzati e pagine Social.
Servizio rivolto a Privati, Aziende, Agenzie, Enti, 
Associazioni e Liberi Professionisti.


MIO SITO  :

Mi occupo di Creare le vostre pagine Responsive,   disegnare loghi e marchi.  Posso realizzare biglietti da visita,   personalizzare banner e clip animate.  Fornisco supporto e consulenza per realizzare Siti Internet,   blog personalizzati e pagine Social.  Servizio rivolto a Privati, Aziende, Agenzie, Enti,   Associazioni e Liberi Professionisti.
.
loading...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Pose d'Amore

Pose d'Amore
99 Immagini con Descrizione

Sostienici con una Donazione , Grazie

METEO

METEO
che tempo fara'

Follow by Email

Lettori fissi