loading...

lunedì 23 gennaio 2012

INCENSO







INCENSO 

Boswellia

Piccolo albero o arbusto originario del Pakistan, con foglie dentate e fiori bianchi o rosa pallido, che produce una gommoresina oleosa naturale.
In seguito al traffico delle spezie tra oriente ed occidente la pianta si è naturalizzata ed è stata presente per secoli in Arabia meridionale, (soprattutto Oman e Yemen), ed in Etiopia, dove è ancora attualmente sfruttata.
Il nome specifico della più nota (Boswellia sacra) deriva dall'uso rituale sacro di bruciare la gommoresina essiccata, tale uso è comune in riti di diverse religioni.
Gli antichi egizi erano grandi consumatori di incenso, che importavano dalle terre d'oriente e l'utilizzavano in diversi modi, sia nei rituali religiosi sia nelle pratiche mediche e di bellezza: famosa la polvere nera detta Kohl, usata per il trucco degli occhi.
Ideale per la meditazione, è usato fin dall'antichità per purificazione e ispirazione, calma i sentimenti più tormentati e produce rilassamento e gioia.
La boswellia viene utilizzata in medicina ayurvedica nei trattamenti per il diabete, per la febbre e alcune patologia cardiovascolari, dermatologiche e neurologiche.
Nei paesi arabi l'incenso conserva un ben preciso posto nella farmacopea popolare come espettorante.
L'olio essenziale di incenso è utile in caso di laringite, bronchite e raffreddore.
Grazie alla su azione antisettica cura la leucorrea, la cistite e molti disturbi femminili, tra i quali la dismenorrea e la metrorragia.
E' un ottimo astringente che previene la formazione di rughe e riduce gli inestetismi causati da acne e cicatrici.

Usi terapeutici

Cicatrici:
Unguento: Miscelare in 25 ml di olio di calendula 5 gocce di essenza di incenso, 5 di lavanda e 4 di arancio. Con una piccola quantità di miscela frizionare delicatamente le zone interessate.
Ripetere il trattamento più volte.


Cistite:
Irrigazioni locali: Miscelare ad una base idrosolubile 2 gocce di essenza di incenso, 2 di eucalipto e 2 di bergamotto. Eseguire il trattamento 2 volte al giorno.


Rughe:
Unguento: Miscelare in 50 ml di olio di jojoba o germe di grano 5 gocce di essenza di incenso, 5 di limone, 5 di cipresso, 5 di rosa e 5 di lavanda.
Massaggiare il viso con una piccola quantità di miscela 2 volte al giorno.


Raffreddore, bronchite, tosse:
Inalazioni o suffumigi: Praticare le inalazioni o i suffumigi con 2 gocce di essenza di incenso, 2 di eucalipto e 1 di balsamo del Perù o abete bianco o pino silvestre. Eseguire il trattamento 2-3 volte al giorno.
Frizioni al petto: Miscelare in 25 ml di olio vegetale 4 gocce di essenza di incenso, 4 di balsamo del Perù o abete bianco o pino silvestre, 2 di origano e 4 di eucalipto. Frizionare la miscela sul petto.
Bagni aromatici caldi: Miscelare ad una base idrosolubile 3 gocce di essenza di incenso, 3 di eucalipto, 3 di balsamo del Perù e 2 di origano. Versare nell'acqua del bagno.

ESTRATTI:
Incenso estratto standardizzato
Titolato in acidi boswellici [75-95%] Usato specie in associazioni sinergiche
2-3 volte al giorno
200-400 mg a dose
NOTE DI FITOTERAPIA
Negli ultimi anni è apparso sul mercato un estratto brevettato di B.serrata, contenente una miscela di acidi pentaciclicitriterpenici derivati dagli acidi boswellici, con proprietà antiinfiammatorie e antiartritiche.




 L'olio essenziale di incenso deve essere usato sempre con moderazione.






UTILE DA SAPERE
SAPEVATE CHE L'INCENSO..
La moderna ricerca occidentale ha evidenziato nella resina della Boswellia una serie di sostanze, chiamate acidi boswellici, dotate di di una particolare attività farmacologica, ampiamente dimostrata sia con esperimenti su animali che sull'uomo: quella di inibire alcuni enzimi(5-lipossigenasi) coinvolti in processi di infiammazione cronica tipica delle reazioni immunologiche ed allergiche. L'enzima in particolare è responsabile della sintesi dei leucotreni, importanti mediatori chimici della flogosi articolare, ed implicati anche in altre malattie infiammatorie croniche, quali la colite ulcerosa e l'asma bronchiale. + stato inoltre dimostrato che l'acido beta-boswellico e gli altri triterpeni presenti nella resina di Boswellia serrata, presentano attività anticomplemento e non inibiscono le cicloossigenasi. A differenza dei comuni FANS, non interferiscono con la sintesi delle prostaglandine e non hanno dimostrato effetti ulcerogeni. Recentemente l'attività antireumatica degli estratti di Boswellia è stata confermata anche sull'uomo, con particolare riferimento all'artrite reumatoide, con la conclusione che il trattamento è sicuro, ben tollerato anche a lungo termine, capace di modificare l'andamento clinico della malattia, efficace nella riduzione del dolore e del gonfiore articolare, utilizzabile anche in associazione ad altri farmaci. Altra attività dimostrata sperimentalmente "in vitro" dagli acidi boswellici è quella antitumorale su cellule leucemiche.
Tratto da: Fabio Firenzuoli "Le 100 erbe della salute"
ANNOTAZIONI
Gli alberelli che danno Incenso appartengono alla stessa famiglia di quelli della Mirra e sono originari della regione del Mar Rosso e dell´Africa Nord-Orientale.
L'Incenso si raccoglie facendo incisioni sulle corteccie e raccogliendo l´essudato che solidifica in gocce o masse. Solamente l'olio di incenso è usato come antiossidante e fissativo di oli e prodotti alimentari.
Nella medicina Ayurvedica è rimedio per febbri, diabete, malattie neurologiche e cardiovascolari.



Abbiamo creato un SITO
per Leggere Le Imago
Poni una Domanda
e Premi il Bottone il
Sito Scegliera' una Risposta a Random
Tra le Carte che Compongono il Mazzo
BUON DIVERTIMENTO
gratis

PER TABLET E PC

LE IMAGO
.

 ANCHE

PER CELLULARE


NON SI SCARICA NIENTE
TUTTO GRATIS


DOMANDA
CLIK
E
RISPOSTA

FAI VOLARE LA FANTASIA 
NON FARTI RUBARE IL TEMPO
 I TUOI SOGNI DIVENTANO REALTA'
 OGNI DESIDERIO SARA' REALIZZATO 
IL TUO FUTURO E' ADESSO .
 MUNDIMAGO
http://www.mundimago.org/
.

.
loading...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Elenco blog AMICI

Zodiaco e Amore

ruscello

piove - cascata